Notizie false?

Continua la lotta di Google per contrastare la diffusione di notizie false e ai contenuti online offensivi. Infatti annuncia cambiamenti “strutturali” all’algoritmo che ne regola il funzionamento. Google punterà a privilegiare sempre più pagine web di qualità, ad esempio assegnando un peso maggiore a fonti autorevoli e tenendo sempre più conto delle segnalazioni “umane” sui contenuti inappropriati. La novità, che coinvolge più direttamente gli utenti, riguarda gli strumenti di feedback su due funzioni di Google: il completamento automatico delle ricerche, finito sotto i riflettori per aver dato anche suggerimenti razzisti e sessisti, e gli “snippet”, “frammenti”, che estrapolano dal motore di ricerca brevi contenuti, non sempre da siti pertinenti o autorevoli. Verrano premiati i siti con contenuti di qualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.